Archivio mensile:giugno 2015

Weekend di giocolieri e favole

colored-163805_640

Ciao a tutti, questo fine settimana vi segnaliamo un paio di appuntamenti interessanti, uno per sabato e l’altro per la giornata di domenica.

Nel Fossato del Castello Visconteo è in corso il festival UpPavia, iniziativa autogestita per raccogliere fondi a favore di progetti sociali. La giornata di sabato è tutta dedicata alla giocoleria e alle attività circensi con tante possibilità per i più piccoli (Luna ha partecipato l’anno scorso e si è divertita tantissimo!).

Ecco il programma. Domenica parata finale.

11265320_1648958098659317_7535583299793057338_o

Retro volantino UpPavia 2015

Per domenica pomeriggio e sera, a partire dalle 16.30, la compagnia Inscena Veritas propone una delle sue Favole in cascina, alla Cascina Paradiso di San Martino Siccomario. Ci sarà lo spettacolo basato sulla favola Il topino di campagna e il topino di cittàpoi tutti potranno scoprire i segreti della coltivazione del riso e fare merenda. Qui tutte le informazioni. Dalle 19.30 ci sarà anche una risottata sull’aia (al costo di 10 euro, gratis i bambini), se volete fermarvi a cena dovete prenotare al numero 339.5373945 .

1939692_966563970032185_3032078139748679964_o

Buon fine settimana a tutti!

by Chiara

Annunci

Cena e laboratorio: coloriamo i sassi sul Ticino!

 11390531_1586381728317220_7043306137396950809_n

Ciao a tutti, qualche settimana fa si parlava della possibilità di fare un evento in cui i nostri bambini potessero divertirsi colorando i sassi del Ticino. Beh, noi mamme connesse abbiamo provato ad organizzarlo: diteci cosa ne pensate…

Sabato prossimo, il 4 luglio, alle ore 19, al lido di Pavia, abbiamo organizzato un “apericena”. Nome orribile lo so. Ma per darvi l’idea. In pratica ci sarà un buffet per mangiare. Nel mentre i bambini con un secchiello andranno al fiume (se non conoscete il posto, il Lido è sulle rive del Ticino) e lo riempiranno di sassi. Insieme giocheremo poi a colorarli.

Ai colori e ai pennelli ci pensiamo noi. Voi portate solo un grembiule per non farli sporcare troppo e un po’ di autan 😉 Se ci assaltano le zanzare c’è posto anche dentro, ma se riusciamo a stare fuori secondo me i bambini hanno più spazio per muoversi.

La cena comprende torte salate, insalata di pasta, taglieri di salumi e formaggi, tramezzini, salatini, bruschette, bibite, vino e spiedini di frutta. Ha questi prezzi: i bambini sotto i 6 anni non pagano nulla. I bambni sopra i 6 anni pagano 7 euro. Gli adulti pagano 10 euro a testa. 

Ovviamente per i catering serve sapere quante persone ci saranno quindi chi intende venire mandi una mail a questo indirizzo: mamme.connesse@gmail.com Speriamo di vedervi in tantissime 🙂

 149267730

Il primo colloquio non si scorda mai

caf

L’abbiamo fatto. Io e il maschio alfa siamo stati convocati dalla maestra per sentire come se l’è cavata lisoski nel suo secondo anno di nido. Ora: 8.30, lego la bici nervosamente. Lei entra in classe, noi abbiamo messo ai piedi quei buffi copri scarpe blu.

La maestra ci accoglie con un sorriso. Maschio alfa entra in un mutismo irreversibile. Si siede. Sembra un condannato a un passo dal patibolo. La timidezza a volte lo paralizza, penso. Io entro in modalità “adesso ti racconto la mia vita”

Entro anche nei dettagli. Che uno dice ma-che-mi-vieni-a-raccontare. Niente, è un modo come un altro per vincere l’imbarazzo. Ci sediamo su due sgabelli per bambini. Meglio: io mi accovaccio e mi incastro. La maestra con disinvoltura gira il cubotto trasformandolo in un seggiolino. Elementare, penso. Ma ora come faccio a scastrarmi ? Già ho ai piedi queste buffe calze blu: resto lì, con le ginocchia sotto il mento, mentre lei caccia fuori un blocco a quadretti grande come un lenzuolo scritto fitto fitto.

Quando al liceo mia madre parlava con gli insegnani non ero così agitata. In fondo non me ne fregava nulla, ma oggi sento che è tutto diverso. In ballo c’è il referto psico-emo-bla-bla-bla su lisoski. Che per me intendiamoci, è perfetta. Ma anche quando lo dico, mi viene il dubbio di essere un po’ di parte.

Lei snocciola frasi come “si muove bene nel tempo e nello spazio” e molte altre considerazioni intelligenti che a me scivolano addosso perché la immagino lì, tra i bambini a relazionarsi con quei suoi modi buffi. Che poi torna casa arrabbiata se qualcuno le tira i capelli e fa finta di essersi fatta giustizia. E mi racconta “lisa ha urlato noooo. Basta tirare capelli Lisa, insommaaaa”. E io so che se ne sarà stata in silenzio a dire “ahia” tra sè e sè.

Alla fine il referto è buono. Lisa ha passato la prova. È abile per passare alla materna: il giudizio è positivo. Mi sento felice, orgogliosa, serena, vorrei abbracciarla.

Maschio alfa esce in silenzio dal confronto. Gli dico, “beh come ti è sembrato?”

“Cosa?”

“il colloquio?”

“Normale, perchè?”

E qui capisci che è inutile. Universo femminile e universo maschile sono due mondi. Che si incontrano, ma non si sovrapporranno mai 🙂

L’area ex Copernico va ripulita

IMG_20150621_141120

Calcinacci, sedie, birre, guanti di gomma, calzini, scatole di plastica, un carica batterie del cellulare e se continuavo a cercare sicuro ci trovavo pure un topo morto. Anzi, un piccione morto. Sarebbero stati loro infatti a veicolare sui bambini del castiglioni le zecche.

Ora l’area è stata bonificata. Il Comune si è sobbarcato le spese anche per la Provincia, disinfestando oltre all’asilo (di sua competenza), la zona dell’ex Copernico abbandonata da tempo (che dipende dalla provincia appunto). Tutto risolto? Non direi.

Sono andata a vedere di persona in che condizioni è oggi l’area ex Copernico, bonificata, ma senza sfalcio dell’erba. Ed ecco cosa ho trovato. Il posto si presenta così (il cancello è aperto e chiunque può entrare)

IMG_20150621_142632

Dentro sembra una giungla e l’erba se è mai stata tagliata, risale al giurassico. Rovi e felci coprono non so quali bestie. I bambini a scuola raccontano con gioia di aver visto la casetta dei topi. Non è un caso.

Tra le erbe e il cancello, ci sono gentili depositi di cittadini, che a definirli tali ci vuole fantasia.

IMG_20150621_141838

IMG_20150621_141808

Il tutto a pochi metri dall’asilo. Ora. Se è vero come ci hanno detto che le zecche sono di piccione, non mi sento di fare un azzardo nell’ipotizzare che lì sotto ci sia qualche carcassa morta. La possiamo togliere di grazia? Possiamo ripulire la zona, visto che a settembre i nostri figli torneranno in quelle aule?

IMG_20150621_142046

Per un attimo ho anche pensato che sarebbe stato carino fare un happening. Coinvolgere i genitori e fare in modo che loro pulissero la scuola dei loro figli. Adesso ragioneremo tra mamme e papà. Però a caldo, una cosa mi va di dirla: può un cittadino che paga il 40% di tasse allo stato, passare il week end a togliere carcasse di piccioni morti nei giardini abbandonati? No perché finché si tratta di portarsi la carta igenica in classe o una risma di fogli per la stampante, posso anche provvedere. L’idea di coinvolgere le famiglie in progetti di partecipazione attiva è lodevole. Ma questo mi sembra onestamente troppo… a meno che non ci riduciate le tasse ovviamente 🙂

Non sono ansie di genitore, nè polemiche per il piacere di farle. A me sembra buon senso. Anche per questo garantisco che a settembre, all’apertura delle scuole, le mamme connesse saranno in prima linea a vedere in che condizioni sarà quell’area. Pronte a far battaglia se, come è ampiamente prevedibile, tutto rimarrà immutato. Nel silenzio generale… Fino alla prossima zecca sui nostri bambini, ovviamente. E fino alla prossima denuncia dei giornali.

Due idee per il weekend

pavia_018_castello_visconteo_portico

Ciao a tutti, è venerdì e proviamo a proseguire per la nostra strada…:-). Questo fine settimana non offre moltissimo per bimbi e famiglie a Pavia, ma vi diamo comunque un paio di suggerimenti.

Al Castello è in corso già da qualche giorno Bierfest, non è una manifestazione solo per famiglie naturalmente, ma vi segnaliamo che è presente lo stand della onlus Sogni e cavalli, per raccogliere fondi da devolvere a un progetto di una stalla dei sogni tutta dedicata a bambini e in generale persone con disabilità. Se avete voglia di farci un salto, i volontari propongono palloncini e trucca bimbi. Sabato la manifestazione apre alle 18, domenica alle 17.

Sempre al Castello, proseguono come ogni weekend fino alla chiusura della mostra “Da Degas a Picasso” i laboratori per bambini: qui le info.

Sabato mattina, per chi volesse, continua anche il programma dei laboratori di fumetto per bambini dai 6 anni in su alla Biblioteca Ragazzi di seguito il calendario completo di tutti le iniziative in programma fino a metà luglio.

11224121_700932176678258_1924899266525233763_n

Nella giornata di domenica, vi ricordiamo che l’ex Arsenale aprirà le porte a tutti i visitatori per un open day: qui trovate le informazioni.

Se avete segnalazioni di altre iniziative fatecele pure.

Un sereno weekend a tutti! 🙂

Chiara

Aggiornamento su caso zecche e consulta

Ciao a tutti, ieri pomeriggio sono stata insieme ad altri genitori della Castiglioni alla consulta delle scuole d’infanzia, sul tavolo anche il caso zecche. Per chi non lo sapesse, la consulta è una riunione plenaria con insegnanti, rappresentanti, dirigenti e assessore che si tiene periodicamente per fare un punto generale sulla situazione degli asili. Ci tengo a dire innanzitutto una cosa: le coordinatrici e le maestre di praticamente tutte le scuole d’infanzia comunali (tranne Gazzaniga e Malcovati) hanno presentato il lavoro e i progetti didattici portati avanti durante l’anno con i bambini. Vi assicuro che mi sono passate davanti agli occhi delle realtà meravigliose, raccontate da insegnanti piene di passione e competenza. Ci tengo a dirlo, perché vale la pena che si sappia che queste strutture rappresentano un’eccellenza. Brave davvero, a tutte le insegnanti. Alla Castiglioni c’è attivo da anni il progetto scuola boschiva di cui ho già parlato in passato e di cui, da mamma, sono entusiasta, ma ho visto davvero tanta tanta qualità. Se c’è qualche genitore che ha i bimbi che ancora non hanno iniziato la materna e vuole approfondire e saperne di più, sono disponibile.

Detto ciò, in coda alla riunione i rappresentanti dei genitori della Castiglioni hanno fatto presente il caso specifico della scuola, non solo in merito al caso delle zecche, ma anche ad altri interventi urgenti di manutenzione di cui la scuola ha bisogno. La disinfestazione dei giardini della scuola – in cui, va detto per onestà, l’erba è stata tagliata regolarmente durante tutto l’anno, come confermato dalle maestre – è già stata fatta nella giornata di ieri, venerdì procederanno anche con gli interni (ci hanno chiesto di portare a casa tutti gli effetti personali dei bimbi per procedere meglio). Per quanto riguarda la famosa area ex Copernico in degrado da un anno, ci è stato detto che si procederà alla bonifica oggi. La Provincia, che ha la competenza sull’area, interpellata dal comune ha risposto che in questo momento non sarebbe potuta intervenire per gravi difficoltà economiche, quindi l’amministrazione comunale si è presa in carico la spesa.

È stato anche detto che le segnalazioni della scuola sono state recepite subito e girate a chi di dovere e che l’iter per porre rimedio è stato fatto partire appena possibile. I rappresentanti dei genitori hanno fatto presente che, di fatto, dal primo avviso – si è dovuto attendere di avere la certezza che le zecche i bambini le prendessero davvero a scuola, poi l’iter burocratico ha rallentato ulteriormente il tutto – all’azione, di fatto, è passato quasi un mese. L’assessore all’istruzione ha ribadito che le segnalazioni sono state e saranno sempre recepite e girate a chi di dovere: il tutto è nelle mani dell’assessorato ai lavori pubblici.

Ora bisognerà tenere alta l’attenzione (e lo faremo!) perché la fine della scuola si avvicina. A settembre, al momento della riapertura, non ci si dovrà per nessun motivo ritrovare nella stessa situazione. Naturalmente monitoreremo e vi aggiorneremo. Se posso, da mamma di quella scuola, vorrei ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto.

Buona giornata a tutti!

Chiara

Zecche all’asilo Castiglioni: anche no!

NX-MAM-ARTvls_364686_piedini

No vabbè….  le zecche nel posto dove mandiamo i nostri figli anche no. Ho letto la notizia sulla Provincia pavese e ci ho messo un po’ a realizzare che era tutto vero. Ma stiamo scherzando?

Mi auguro a nome di tutte le famiglie che quanto prima parta la disinfestazione. Mi sembra di capire che il problema è il taglio del verde nella zona e la sede dell’ex Copernico, di proprietà della Provincia, che non ha manutenzione da tempo. Il che rende anche il limitrofo asilo poco sicuro in termini igenico sanitari. Che fare?

Non so chi deve intervenire: forse Comune e Provincia insieme. Di certo so che le zecche possono portare malattie. Che un bambino è finito al pronto soccorso. E non vorremmo dover aspettare un tragico annuncio di un altro bambino contagiato per colpa di una zecca. Per dire poi “lo avevamo segnalato già mesi fa…”.

Insomma, attendiamo al più presto risposte concrete per mettere in sicurezza la zona. Sappiamo che le mamme della scuola Castiglioni si sono attivate e monitoreraranno la situazione. Vi terremo aggiornate. 🙂

Weekend, cosa fare con i bambini

insegnargli-mangiare-frutta-verdura-19253

Ciao a tutti, eccoci come sempre a segnalarvi gli appuntamenti per le famiglie previsti per il fine settimana.

Sabato mattina, dalle 10 alle 12, ci sarà l’open day del Centro gioco La Torretta (al Parco della Vernavola, vicino al laghetto dei cigni) con un laboratorio gratuito di impasto di pane e pizza per tutti i bimbi.

Sempre sabato mattina ci sarà una delle aperture straordinarie del Museo di storia naturale di via Guffanti 13.

Il museo dell’Università ha organizzato anche un evento carino per i bimbi dai 5 ai 10 anni sabato pomeriggio alle 17, legato all’esposizione dell’Elefantessa di Napoleone, in Aula Forlanini (Piazza Leonardo da Vinci, alla tre torri, per capirci). I bambini conosceranno un piccolo elefante attraverso un racconto di Rudyard Kipling e potranno poi colorare delle sagome di cartone e crearsi un proprio, piccolo, elefantino. Il laboratorio costa 3 euro, l’ingresso alla mostra (aperta delle 10 alle 18) è gratuito.

Elefante-3Sabato pomeriggio appuntamento anche alla Cascina Bosco Grande per l’ultimo dei bellissimi eventi Perepepè-piccoli concerti per orecchie che crescono, dedicato alla musica del Rinascimento, con la bibliotecaria e illustratrice Claudia Catenelli come voce narrante. Consigliato per bimbi dai 5 anni ma aperto a tutti, non serve la prenotazione.

Ancora sabato pomeriggio, iniziativa dedicata ai bambini di tutte le età in piazza del Carmine, a partire dalle 16. Nell’ambito di Africando, Progetto Con-tatto e il Centro interculturale La Mongolfiera hanno pensato a un laboratorio plurilingue di narrazione e creatività per conoscere l’Africa: qui i dettagli.

Domenica, invece, grande festa a San Martino Siccomario per tutta la giornata con Strade colorate-Festival degli artisti. Moltissime le iniziative in programma, anche naturalmente per i più piccoli, nel volantino tutte le info e gli orari. Vi segnaliamo solo che il laboratorio Giochiamo con la frutta delle 16 va prenotato, qui contatti e dettagli per iscriversi.

11392788_10205817368704773_6033895831130470322_nSempre domenica infine, dalle 14 alle 20,  Festa dei vicini all’Aps Salvo d’Acquisto (quartiere Scala) con anche animazione per i bimbi. Qui tutti i dettagli.

Come sempre buon fine settimana e alla prossima! 🙂

Chiara

Piscina all’aperto: qual è la migliore a Pavia?

bambini-in-piscina

Ciao ragazzi, vorrei fare il punto con voi sulla situazione piscine all’aperto a Pavia per capire dove andare e dove sia il miglior rapporto qualità prezzo.

Per quanto mi riguarda la mia esperienza si limita al Lido: mi è comodo, ci arrivo in bici e mi trovo bene. Però a prescindere, per cambiare e per confrontarci tra di noi, vorrei capire le alternative. Campus, per dire, come vi trovate? E fuori pavia? Voi dove andate di solito?

Datemi dritte, che poi sono utili a tutti! un bacio

I vestiti usati? Portateli qui!

negozio-usato-bambini

Buondì, ogni tanto qualche mamma ci chiede dove portare i vestiti non più utilizzati dei bambini: a Pavia, oltre alle parrocchie, alla caritas, ai vari negozi del’usato etc… opera anche la comunità di Sant’Egidio. Una delle volontarie mi segnala che sono alla ricerca di vestiti da 0 a 14 anni (meglio se di stagione), ma anche passeggini e di tutto ciò che può servire a una mamma senza risorse (pannolini, latte in polvere etc…).Il Centro è attaccato alla chiesa di San Michele. È aperto, per il momento, due sabati al mese. Vi lascio i numeri di due persone che si occupano del centro Chiara 3336683794 e Fabio 3285963 227. DA CHIAMARE SOLO DI SERA. Chiunque volesse può aiutarli contattandoli e concordando un momento per portare vestiti o altro.

In alternativa c’è la comunità  Cambiagio di Pavia in via San Giovanni in borgo 7 (Vicino al Borromeo ).  Si occupanoo di minori, donne incinta e mamme con bambini. Avendo molti ospiti sarebbero felici di ritirare vestitini (di qualsiasi età), giochi, seggioloni e quant’altro. Ciò che non utilizzano lo danno alla Caritas. Telefono 0382/22078

Infine adesso il comune di pavia per l’emergenza profughi ha anche aperto un punto di raccolta al CSV di pavia: qui le info!

BaciBaci

Weekend caldo… ecco gli eventi

water-652239_640

Ciao a tutti, visto il clima, immagino che molti di voi intendano, durante il fine settimana, prendere d’assalto le piscine della città… Il Lido  e il Campus Aquae in effetti hanno da poco inaugurato la stagione estiva e un bel tuffo in questo fine settimana che si preannuncia torrido come gli ultimi giorni non può che starci bene.

Nel fine settimana, però, c’è spazio anche per fare altro.

Ricordatevi che sabato mattina alle 10.30, alla piscina Folperti, ci sarà la presentazione dei fantastici playgroup Learn with Mummy che vi abbiamo raccontato qui. E’ l’occasione ideale per sapere tutto su questa fantastica impostazione per fare apprendere l’inglese in maniera naturale a piccoli e piccolissimi.

Sabato pomeriggio c’è il Pavia pride, non è un evento per bambini, ma se volete fare un giro, il corteo partirà alle ore 15 da piazzale Ghinaglia e percorrerà strada Nuova, un tratto di viale Matteotti, piazza Petrarca, corso Cavour e Piazza della Vittoria. Sono attese un migliaio di persone.

Domenica 7 vale poi la pena di passare a BeerFood, al Castello Visconteo. Tutto il pomeriggio sarà infatti dedicato al progetto GiocAbile, per installare una giostra fruibile anche dai bimbi in sedia rotelle al parco della Vernavola, di cui vi abbiamo parlato qui. In serata apericena solidale e nel pomeriggio ci saranno tante iniziative dedicate ai bambini, realizzate anche con la collaborazione delle fatine di Inscena Veritas, che metteranno in scena “La vera storia di Cappuccetto Rosso”. Non mancate.

11281995_10206970833648888_1253623080_n

Per chi volesse cercare un po’ di fresco tra il verde degli alberi, all’Oasi Lipu Bosco Negri, a partire dalle 15, ci sarà un laboratorio per bimbi dai 6 anni su tutto dedicato al mondo dei vegetali, “L’Herbarium”. Dopo una passeggiata tra i sentieri dell’Oasi per scoprire le piante, i bimbi costruiranno una pressa in legno per esiccare le loro scoperte botaniche e un diario/libro su cui conservarle e catalogarle.  Donazione di 15 euro per bambino, comprensivi di merenda Bio, 7 euro per i soci Lipu. Bisogna prenotarsi, chiamando lo 0382.569402 oppure scrivendo a oasi.bosconegri@lipu.it.

Domenica pomeriggio ci sarò anche un bell’evento al Centro Interculturale La Mongolfiera. In basso i dettagli.

11415600_10206997060433284_7914291774448459363_o

Vi segnaliamo infine, anche se pure questo non strettamente per famiglie ma per tutta la cittadinanza, la Grande festa per l’arsenale di domenica pomeriggio, a partire dalle 15, in piazza Vittoria e Cupola Arnaboldi.

10658553_10204107745241800_3162163192101237145_o

Buon fine settimana a tutti e alla prossima!

by Chiara

Conoscete i playgroup Learn with Mummy? Meritano!

bandiera inglese bimbi

Ciao a tutti, oggi vorrei parlarvi di Learn With Mummy, i gruppi di gioco in inglese pensati per piccoli (e piccolissimi) dagli 0 ai 6 anni e i loro genitori, attivi anche qui a Pavia e che alcuni di voi forse conoscono già.

Quest’anno io e Luna ci siamo iscritte per la prima volta ed è stata un’esperienza molto bella, per lei ma anche per me e, da quel che ho visto, per tutti i partecipanti.

Intanto, non pensate a corsi intesi in senso tradizionale. I playgroup si chiamano così non a caso: si gioca davvero, tutti insieme, per cinquanta minuti. Ci si mette in cerchio e si raccontano e recitano favole e storie (inedite e scritte e realizzate apposta per e da LwM). Si cantano canzoni (tipo questa, giusto per citarne una tra tante), si leggono libri divertenti, si fanno tanti giochi diversi, quasi sempre di movimento, fantastici per i bambini. Sempre e solo in inglese. È un’impostazione ideale per i più piccoli, perché entrano in contatto naturalmente con la lingua e intanto, quasi senza accorgersene, ridendo e divertendosi, apprendono. Si fanno l’orecchio, imparano sempre più parole.

Consiglio vivamente anche ai genitori dei bimbi più timidi di non farsi intimorire dall’uso esclusivo dell’inglese, perché è tutto davvero spontaneo e quella che si crea nei gruppi è proprio una piccola magia. Claudia, la teacher pavese, è davvero in gamba, sa creare un’ottima empatia con e tra i bimbi e i genitori e dispensa sempre consigli utilissimi, anche al di fuori degli incontri. Io e Luna uscivamo sempre di ottimo umore e mi sono resa conto che anche per lei è stato il modo ideale per cominciare ad approcciarsi – negli anni migliori per entrare a contatto con altre lingue – all’inglese.

Mädchen mit Kreide - Do you speak English

I gruppi sono organizzati per fasce di età, 0-3 anni e 3-6 anni, si svolgono praticamente tutti i giorni, in varie sedi. Quelle già confermate le trovate qui.

Per qualsiasi informazione e approfondimento potete comunque sempre contattare Claudia Sirellini: tel. 347.153.1565; email: claudia.pavia@learnwithmummy.comwww.learnwithmummy.com

Vi lascio con Row your boat, una delle canzoni-gioco che quest’anno mi sono risuonate di più nelle orecchie, anche e soprattutto a casa! 🙂

Enjoy!

by Chiara