Aggiornamento su caso zecche e consulta

Ciao a tutti, ieri pomeriggio sono stata insieme ad altri genitori della Castiglioni alla consulta delle scuole d’infanzia, sul tavolo anche il caso zecche. Per chi non lo sapesse, la consulta è una riunione plenaria con insegnanti, rappresentanti, dirigenti e assessore che si tiene periodicamente per fare un punto generale sulla situazione degli asili. Ci tengo a dire innanzitutto una cosa: le coordinatrici e le maestre di praticamente tutte le scuole d’infanzia comunali (tranne Gazzaniga e Malcovati) hanno presentato il lavoro e i progetti didattici portati avanti durante l’anno con i bambini. Vi assicuro che mi sono passate davanti agli occhi delle realtà meravigliose, raccontate da insegnanti piene di passione e competenza. Ci tengo a dirlo, perché vale la pena che si sappia che queste strutture rappresentano un’eccellenza. Brave davvero, a tutte le insegnanti. Alla Castiglioni c’è attivo da anni il progetto scuola boschiva di cui ho già parlato in passato e di cui, da mamma, sono entusiasta, ma ho visto davvero tanta tanta qualità. Se c’è qualche genitore che ha i bimbi che ancora non hanno iniziato la materna e vuole approfondire e saperne di più, sono disponibile.

Detto ciò, in coda alla riunione i rappresentanti dei genitori della Castiglioni hanno fatto presente il caso specifico della scuola, non solo in merito al caso delle zecche, ma anche ad altri interventi urgenti di manutenzione di cui la scuola ha bisogno. La disinfestazione dei giardini della scuola – in cui, va detto per onestà, l’erba è stata tagliata regolarmente durante tutto l’anno, come confermato dalle maestre – è già stata fatta nella giornata di ieri, venerdì procederanno anche con gli interni (ci hanno chiesto di portare a casa tutti gli effetti personali dei bimbi per procedere meglio). Per quanto riguarda la famosa area ex Copernico in degrado da un anno, ci è stato detto che si procederà alla bonifica oggi. La Provincia, che ha la competenza sull’area, interpellata dal comune ha risposto che in questo momento non sarebbe potuta intervenire per gravi difficoltà economiche, quindi l’amministrazione comunale si è presa in carico la spesa.

È stato anche detto che le segnalazioni della scuola sono state recepite subito e girate a chi di dovere e che l’iter per porre rimedio è stato fatto partire appena possibile. I rappresentanti dei genitori hanno fatto presente che, di fatto, dal primo avviso – si è dovuto attendere di avere la certezza che le zecche i bambini le prendessero davvero a scuola, poi l’iter burocratico ha rallentato ulteriormente il tutto – all’azione, di fatto, è passato quasi un mese. L’assessore all’istruzione ha ribadito che le segnalazioni sono state e saranno sempre recepite e girate a chi di dovere: il tutto è nelle mani dell’assessorato ai lavori pubblici.

Ora bisognerà tenere alta l’attenzione (e lo faremo!) perché la fine della scuola si avvicina. A settembre, al momento della riapertura, non ci si dovrà per nessun motivo ritrovare nella stessa situazione. Naturalmente monitoreremo e vi aggiorneremo. Se posso, da mamma di quella scuola, vorrei ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto.

Buona giornata a tutti!

Chiara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...