Mobilità per le famiglie a Pavia: report

robert-doisneau-bambini

Buongiorno a tutti. Volevo aggiornarvi su un incontro promosso dall’assessorato alla mobilità e ai trasporti della città di Pavia a cui sono stata qualche giorno fa. In quanto presidente dell’Associazione Mamme connesse ero nel gruppo mamme con disabilità, da intendersi in senso lato: gente con passeggini, che ha quindi esigenze particolari.

Ho avanzato alcune richieste emerse da voi. Vi riepilogo e riassumo cosa è emerso.

A Liberare le arterie principali della città (c.so cavour e strada nuova) dai giganteschi autobus arancioni. Cercarne di più piccoli, pensare ad altri percorsi…. chi passa di lì con un passeggino si sente un nano tra i gignanti e spesso teme per la sua incolumità. Necessità sottoscritta anche da chi usa passeggini per altre ragioni. Mi è sembrato un problema condiviso.

B Decongenstionare le zone scolastiche. Potenziando Pedibus. Su questo fronte però mi è stato fatto notare che spesso le mamme o i papà parcheggiano selvaggiamente in doppia fila o peggio sui posti dei disabili per scaricare i figli a scuola nel più breve tempo possibile. Ecco, NON SIAMO DIFENDIBILI! Stiamoci tutti attenti: se arriva il disabile e non ha il suo parcheggio è un problema MOLTO più serio di un ritardo di ingresso del nostro figlio o di due gocce d’acqua in testa. Non facciamo figuracce insomma. Piuttosto, diamoci da fare per potenziare il pedibus. Vi ho già detto che il nostro blog si offre come piattaforma per mettere in contatto gruppi di mamme e studiare percorsi ad hoc. Come? Nel gruppo facebook delle mamme connesse.

C Monitorare le aree vicino ai parchi gioco o alle scuole. Ho fatto l’esempio di via Ticinello: dalla salita passano come matti. Ci fossero dei dossi, considerando che lì ci sono un parco gioco e un asilo, sarebbe carino. E così in altri punti della città “sensibili”. Devo dire che non mi illudo che la questione venga presa considerazione.

D Nel migliore dei mondi possibili  ci sarebbero piste ciclabili per collegare le aree della città family friendly. Il parco giochi di via pensa è molto bello. Arrivarci in bici non è molto sicuro. So che non viviamo nel mondo dei sogni, ma insomma se mi chiedete cosa vorrei, vorrei una città dove non devo mai usare la macchina, dove posso in sicurezza raggiungere in bici ogni posto. Se ci sono ciclabili, miglioriamole (avete notato che quella sulla vigentina termina con un gradino che prima o poi ci lascio gli incisivi?), se non ci sono facciamole: perchè non prolungare ad esempio quella – bella – che parte da torre d’isola e si perde non so dove? #suggerimenti.

Sicuramente ci sono molte molte altre questioni. I disabili hanno evidenziato ad esempio altre problematiche di cui qui non vi faccio una sintesi, ma che ci sono ed erano altrettanto importanti. Mi sono insomma limitata a evidenziare quelle più urgenti per noi.  Se ce ne sono altre, parliamone 🙂

Abbracci

Annunci

2 risposte a "Mobilità per le famiglie a Pavia: report"

  1. Ciao a tutti, sono un papà di 2 bimbi meravigliosi; ci siamo trasferiti da poco tempo a Pavia. Innanzitutto complimenti per questo Blog, pieno di spunti interessanti ed attività concrete per allietare/migliorare la vita quotidiana.
    Collegandomi in parte al post sopra pubblicato, ho notato che qui a Pavia non ci sia abbastanza attenzione pubblica per il tempo libero, soprattutto gli spazi verdi, per i bambini.
    Sono stato al Parco Vul, al Parco della Vernavola e nei giardini intorno al Castello Visconteo e la situazione è sconcertante: al Parco Vul non c’è un ingresso per passeggini o carrozzine (negli stessi spazi possono giocare, senza giochi pubblici, bimbi e cani), al Parco della Vernavola ci sono dei giochi, ma la manutenzione del verde è assente e nei giardini del Castello, che sono molto belli, ci sono solo giochi a pagamento (chiusi nel periodo invernale). Ora, capisco la mancanza di risorse comunali, ma penso si possa migliorare la situazione con un semplice ingresso degno di questo nome (Parco Vul), creare un’area recintata per poter far giocare i cani i tutta libertà e far tenere aperto tutto l’anno il parco giochi privato del Castello Visconteo.
    Saluti a tutti
    Alessandro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...