Aborto spontaneo: è ancora un taboo?

aborto_spontaneo

Il tema è delicato e ha coinvolto purtroppo più donne e famiglie di quanto si creda. Sto parlando dell’aborto spontaneo, la perdita involontaria di un bambino durante la gravidanza. Non so spiegarmi perché, ma il tema è un po’ taboo. Forse perché è doloroso e istintivamente si tende ad allontanare i pensieri tristi. Forse perchè è poco abbinabile alla nostra società di vincenti dove quando si inciampa non ci si ritiene in diritto di lamentarsi. Forse perché sul tema c’è una sacrosanta riservatezza di chi ha sofferto e non ha voglia di mettere in piazza i suoi sentimenti. Com’è, come non è, so però che a molte di noi è successo. E a molti compagni/mariti è successo di vivere l’esperienza dal punto di vista maschile. Meno viscerale, inevitabilmente, ma pur sempre dolorosa.

Quando accade ogni donna reagisce a suo modo. Regole di “buona reazione” ovviamente non ce ne sono. C’è la vita e ognuno la affronta come può. Però qualche sostegno in certi casi può essere utile: per questo vi segnalo questa Onlus radicata in diversi comuni: ciaoLapo. Può essere utile anche sapere che non si è sole. Io nella terapia di gruppo credo molto. A quei famosi gruppi di autocoscienza, dove tutti in cerchio parlano…. ed è subito Ecce bombo 😉 Insomma battute a parte, non sentitevi sole. Questo volevo dire. Non è una gran cosa, ma è qualcosa. E se avete voglia di condividere esperienze e stati d’animo siamo qui anche per questo.

Qui, una testimonianza.

Abbracci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...