Archivi tag: scuola boschiva

Asilo nel bosco, incontro a Pavia

ascuolanelbosco (1).jpg

Buongiorno e buon anno a tutti! Oggi vi vorrei segnalare questo appuntamento alla Cascina Bosco Grande, previsto per domenica 15 gennaio. L’Associazione Amici dei Boschi onlus ha organizzato infatti  un incontro aperto a tutti dal titolo “Se l’asilo fosse nel bosco? Parliamone!”. Una mattinata per condividere conoscenze, riflessioni, esperienze sulla didattica nella natura, immaginando  e progettando la nascita di un Asilo nel bosco a Pavia.

Sono previsti gli interventi di diversi esperti che illustreranno il senso pedagogico dell’esperienza e le buone pratiche già messe in atto, in vista di una futura possibile apertura alla Cascina Bosco Grande. Al termine, momento conviviale con pranzo condiviso per continuare a discutere e progettare insieme.

Questo il programma della giornata nel dettaglio:

10-12.30. A scuola nel bosco, storie, esperienze e senso pedagogico, con Micaela Coralli, Laura Silvotti (Associazione Amici dei Boschi).

Aprire e organizzare un asilo nel bosco, idee, progetti e futuro con Francesco Barnabei

12.30-14 Pranzo condiviso (ognuno porta qualcosa)

Dopo pranzo si proseguirà con la progettazione e la discussione dei prossimi passi con chi potrà fermarsi.

Attività a ingresso libero. Per informazioni: 0382.303793  (risponde un operatore lunedì e giovedì mattina, in altri orari lasciare un messaggio in segreteria telefonica), info@amicideiboschi.it,www.amicideiboschi.it.

Bambini e ambiente. Come dire futuro

Un paio di giorni fa mia figlia Luna, mezzana di una scuola di infanzia comunale di Pavia, è andata con la sua classe e le sue maestre in gita al C.R.E.A (Centro Regionale di Educazione Ambientale). Per chi non lo sapesse, si tratta di un organismo della regione che progetta e realizza attività educative di divulgazione e sensibilizzazione in favore dell’ambiente e di uno sviluppo sostenibile.

Qui da noi il centro si trova in via Case Basse Torretta 11/13 (circa a metà di via Folperti) in un’ex cascina ristrutturata e attrezzata con aule e materiali didattici, ai margini del Parco della Vernavola. Qui potete dare un’occhiata a tutti i progetti che nel corso degli anni sono stati pensati per le scuole della città, a partire dall’infanzia fino alla secondaria di primo grado (le medie). Molti sono anche in collaborazione con i soliti Amici dei boschi, che fanno un lavoro straordinario in questo senso.

BBGMonarchButterflyWings

Le iniziative sono tante e davvero interessanti, ci sono tanti animali da fattoria, un orto didattico, un giardino delle farfalle, per i bambini e ragazzi più grandi si svolgono anche tutta una serie di attività più strutturate dedicate ai corsi d’acqua della Vernavola e del Parco della Sora, a cambiamenti climatici e biodiversità. Sono riservate alle scuole, ma gli animali nel recinto possono essere visti da chiunque passeggi nel parco.

Mia figlia, come tutti i bambini, quando si trova a che fare con natura e animali, quando può sporcarsi e sperimentare, è ovviamente felice come non mai. Il giorno della gita, quando sono andata a prenderla, aveva quella particolare luce negli occhi che le vedo quando ha la possibilità di stare tutto il giorno nel verde, quando d’estate, in montagna a casa dei nonni, torna distrutta dopo una giornata da piccola selvaggia tra boschi e prati della Val d’Ayas. Nemmeno il tempo di mettersi le scarpe per uscire e lei (ma anche i suoi compagni) mi avevano già raccontato della capra gigante con la barba e dei capretti piccoli visti in cascina, delle fragole assaggiate appena colte, di conigli, pulcini e galline, della carota estratta dalla terra davanti ai loro occhi e di varie altre meraviglie.

 Caprette

Ecco, credo che questo loro naturale entusiasmo sia un bene prezioso, che va salvaguardato e preservato esattamente come l’ambiente che ci circonda. Ci si pensa, ma forse non ancora abbastanza. Pavia, nel suo piccolo, offre opportunità in questo senso (che potrebbero essere di più indubbiamente e vanno incentivate). Il progetto della scuola boschiva, attivo nella scuola di Luna e di cui la visita al C.R.E.A rappresentava una sorta di conclusione per quest’anno scolastico prevede uscite una volta al mese, in tutte le stagioni e con qualsiasi tempo, nell’area intorno al Ticino. Che vuol dire che i bimbi escono all’aria aperta, esplorano, raccolgono materiali naturali per creare qualcosa a scuola in un secondo momento. E che imparano a vivere, rispettando l’ambiente che ci circonda e le altre specie animali, tutte. E, considerando che loro sono, né più né meno, il futuro, non credo sia cosa da poco.

fattoria_didattica

by Chiara