0

Pavia, 7-8 ottobre con i bambini 

Ciao a tutti, al solito una sintesi delle opportunità a Pavia e dintorni questo weekend per quanto riguarda bambini e famiglie.

Sabato 7 ottobre

In mattinata, al Polo Tecnologico (via Fratelli Cuzio, zona Viale Indipendenza) ci sarà una delle iniziative Coderdojo di ComPvter, con parecchi laboratori per tutte le fasce di età, anche già dai 5 anni. In basso la locandina con il programma dettagliato e i contatti per prenotarsi, che trovate anche qui.

22180141_1276316672474250_5652226096960078107_o.jpg

Nel pomeriggio, alla libreria Favole a merenda di Mirabello, laboratorio “Tre scimmiette dispettose”, su due turni, alle 15.30 e alle 17. Locandina in basso, bisogna prenotarsi.

22104473_1625752884166367_1523430565123220881_o

Sabato pomeriggio ci sarà anche un bel laboratorio di divulgazione scientifica per bambini dai 7 anni al Museo della tecnica elettrica: “Occhio alla scossa”. In basso e qui i dettagli. A cura di Magicascienza. Prenotazione obbligatoria, contatti:  info@museotecnica.it; 0382.984102-04-06.

22196503_1455177001239687_1236109845842860252_n.jpg

Sempre sabato ci sarà anche un’altra visita dedicata a Pavia Longobarda, per genitori e piccolissimi da 0 a 3 anni. Qui è nella locandina il programma. La visita è gratuita e va prenotata. Qui tutte le informazioni, locandina in basso.

CultCity_LocandinaD_REV_REV

Domenica 8 ottobre

Per tutta la giornata di domenica ci sarà l’open Day del nuovo spazio per famiglie “La prima cosa bella”, aperto in via Breventano (zona città Giardino),  con tante iniziative e laboratori (che vanno prenotati). In basso e qui i dettagli.

21994271_274611246383574_2463831023098433902_o.jpg

Nel pomeriggio ci sarà poi la Festa di autunno al Bosco Grande, a ingresso libero e senza prenotazione. Verranno proposti due laboratori – origami (a cura di Kiyomi Nakamura) e mosaici di colori (a cura di Amici dei Boschi), verrà offerta la merenda e si potrà passeggiare nel bosco e godersi una giornata nella natura.

21768460_1938483006414667_1456922009613468758_n.jpg

Ditemi se c’è altro.

Buon weekend!

Annunci
0

Ludoteca a Pavia. Serve?

games-1423902_1920

Ludoteca (pubblica) a Pavia. Serve, sì o no? Forse è una provocazione, forse no. Negli ultimi mesi diciamo che il dubbio è emerso. Quindi lancio il sasso qui sul blog e chiedo a tutti i genitori di dirci cosa ne pensano, a un paio di mesi dall’esito della prima edizione del bilancio partecipato di Pavia e in vista della prossima raccolta di progetti proposti dai cittadini.

Alla fine dell’anno scorso c’era stata infatti finalmente la possibilità di vedere realizzato il progetto di una ludoteca comunale, grazie appunto alle votazioni legate al bilancio partecipato. Il progetto dello spazio ludico-ricreativo (qui ne trovate i dettagli), nato da varie proposte provenienti da cittadini e diverse associazioni, è però è stato votato da pochissime persone, in rapporto alle impressioni e alle esigenze che abbiamo raccolto negli ultimi anni. E in rapporto anche al numero di genitori di bambini piccoli che frequentano regolarmente il blog e le nostre pagine Facebook.

Sicuramente si è sbagliato qualcosa nella comunicazione, però vorremmo chiedere, senza nessuna polemica ma solo per capire, oltre a questo, cosa ha impedito alla maggior parte delle famiglie con bimbi piccoli di Pavia di votare per questa iniziativa. Per comprendere se, come mi era sempre parso in quasi sette anni ormai di “esperienza” di mamma, quella di uno spazio gioco-ludoteca, pubblico ˗ quindi con un costo molto basso, quasi simbolico, di accesso – continui a essere un’esigenza diffusa tra i genitori pavesi. Abbiamo sempre desiderato muoverci in questo senso, al di là delle varie iniziative e spazi privati, perché ci sembrava un bisogno comune e utile alla collettività.

Ci fate sapere che ne pensate? Qui nei commenti al post, su Facebook, via mail a mamme.connesse@gmail.com, come preferite. Abbiamo bisogno di voi per continuare a provare a rendere Pavia un po’ più amica del bambini :-).

Grazie e buona giornata a tutti.

Chiara

0

Bilancio partecipato: tra i progetti c’è la ludoteca

bilancio-partecipativo-2016

Ciao a tutti. Il bilancio partecipato della città di Pavia è ormai alle fasi finali: 20 progetti proposti dai cittadini nei mesi scorsi, tutti meritevoli, sono stati esaminati, in alcuni casi accorpati e hanno superato l’analisi di fattibilità dei tecnici del comune. Ora possono essere votati. Tra questi, anche quello di una ludoteca, uno spazio ricreativo per bambini e famiglie. 

Il progetto della ludoteca

Dei due progetti inviati anche a nome di mamme connesse, uno – presentato da Emma Guaglianone – ha passato l’analisi di fattibilità e, con delle modifiche e dopo essere stato unito ad altre proposte simili, può ora essere votato. Si tratta del progetto numero 5, uno spazio ludico-ricreativo per bambini e famiglie. Questa la sua presentazione, in sintesi: “Allestimento di una ludoteca per bambini di fascia 3-6 anni, accompagnatti da un adulto. Servizio tutti i pomeriggi. Operatore per l’assistenza sull’utilizzo degli spazi”. A tutti i genitori connessi (e non), anzi a tutti: votate! Avere una ludoteca a Pavia è davvero importante, si tratta di un tipo di spazio di aggregazione che manca completamente. E dato che si possono selezionare tre diverse inziative, se vi interessa qualcos’altro potete tranquillamente scegliere anche altri progetti. Sono tutti davvero interessanti; anche il progetto numero 3, ad esempio, quello della casa delle associazioni, potrebbe essere utile per radunare gruppi anche informali (penso alle nostre merende connesse), così come il numero 6, la riqualificazione del parchetto di via Cagnoni, che anche noi nel nostro piccolo abbiamo sostenuto (qui).

Votare: chi, come, quando

Votare è semplice e importante per fare qualcosa per migliorare la vita in città. Possono farlo tutti i cittadini dai 16 anni in su, residenti a Pavia o iscritti all’Università. Si voterà dal 4 al 13 novembre, online o nei punti preposti, a questo link trovate tutte le indicazioni. E’ possibile, come vi dicevo, scegliere fino a 3 progetti diversi, dando un voto per ciascun progetto. I più gettonati riceveranno il contributo dal comune (che ha messo in campo per le iniziative proposte dai cittadini nei mesi scorsi 300.000 euro totali) per essere concretizzati.

Vi segnalo infine che venerdì 28 ottobre a partire dalle 21, alla sala Broletto di via Paratici, ci sarà una presentazione dei progetti alla cittadinanza.

Grazie a tutti e votiamo (anche) la ludoteca, mi raccomando ;-).

Chiara

3

Parco giochi al castello di Pavia: perché è sempre chiuso?

Mi hanno segnalato che il parco giochi di fianco al castello visconteo domenica scorsa, nonostante la gradevole giornata di gennaio, era chiuso. La segnalazione non è la prima: le mamme lamentano il fatto che più volte arrivano lì e trovano i cancelli serrati.

parco giochi castello

Da qui la polemica: ma è mai possibile che in città non ci siano spazi di aggregazione destinati alle famiglie che diano un minimo di garanzie? Tipo essere aperti alla domenica pomeriggio se ci sono 16 gradi. O – essendo peraltro segnalati sui siti turistici – essere aperti e basta? Tra poco inizia l’expo. E io non so cosa consigliare alle famiglie con bambini che verranno a Pavia: il progetto dei locali kid friendly abbozzato con l’assessore alle pari opportunità, langue. Dovevamo trovarci prima di natale, ma è stato rimandato a non si sa quando. Risultato, con buona pace anche degli esercenti della città in tutta Pavia NON c’è un solo locale, dico UNO che preveda un angolo per i bambini. Buona fortuna ai turisti francesi o tedeschi che con i loro figli verranno a vedere le gioie della città. Non è un caso se poi consigliano di farli scorazzare al fiume.

Ma torniamo al castello: in questo caso il problema è complesso. La proprietà è del demanio. E il comune paga un affitto? L’assessore alle politiche sociali ci ha garantito che si informa per capire che vincoli ha il comune e il gestore negli orari… mi fido perché fino ad ora è stata una persona corretta, però ci aspettiamo risposte.  Fossero anche che è tutto in mano ai privati. E che lo gestiscono loro a loro discrezione.

In quel caso però lo anticipo… sarebbe una vergogna: non può essere che venga permesso che il parco giochi più rappresentativo della città sia gestito in questo modo.

orari parco giochi castello pavia

Non chiediamo la luna: vogliamo solo una città un po’ più amica dei bambini. Aiutateci a costruirla :-).

0

Nuovo appuntamento per mamme a Pavia

Ciao a tutti l’altro giorno mi ha scritto Manuela, una neo mamma che ha deciso di contribuire attivamente a rendere Pavia più amica dei bambini. Cos’ha fatto? Ha organizzato il mercoledì delle mamme al circolo vie d’acqua di Viale bligny. Il nome è evocativo: Non solo latte.

Dà appuntamento a tutte noi ogni mercoledì dalle 16 alle 18, con o senza i bimbi per fare quattro chiacchiere, passare il tempo, bersi un caffè e scambiarsi qualche idea. Per info: nonsololatte.pv@gmail.com

Ecco il volantino

10404506_10204353064219281_1737137773454525407_n

2

Piccoli artisti crescono: iscrizioni aperte!

Premetto: a me ste cose un po’creative a base di colori, pennelli, argille e smalti piacciono un sacco. Ho visto che a pavia c’è un centro che fa corsi specializzati per bimbi di diverse fasce d’età. E l’officina delle arti, in viale partigiani 80 a pavia (tra il natura sì e la croce rossa)

Per chi non la conoscesse, l’associazione nasce per promuovere e realizzare iniziative socio-educative, culturali e sportive a misura di bambini e delle loro famiglie. Promuovendo laboratori artistici, creativi, manuali. Quelli che vi segnalo iniziano a settembre ma ci si può già iscrivere (il numero è questo: 3383139238).

salvadanai prodotti durante il bambinfestival

salvadanai prodotti dall’Officina delle arti

BIMBI 0-3 ANNI Per loro è sempre disponibile uno spazio di gioco aperto dal lunedì al sabato (10,00-12,00) dove genitori e bimbi possono darsi appuntamento: i nani giocano e i genitori scambiano due chiacchiere.

BAMBINI  3-6 ANNI corso di argilla per scoprire la magia del gioco immersi nel piacere del fare artistico e creativo.

BIMBI 6-12 ANNI: corso di ceramica articolato in 6 lezioni.

BIMBI DAI 7 ANNIcorso di falegnameria e modellismo articolato in 4 lezioni oppure uncorso di psicomotricità tenuto da Insegnanti specializzati articolato in 10 lezioni.
In ogni caso se sbirciate la loro pagina facebook – ve l’ho segnalata anche sopra – trovate qualche info in più! baci